Campo scuola 2011

Anche quest’anno la nostra parrocchia ha organizzato il camposcuola estivo che si è svolto nella settimana dal 3 al 9 agosto. Come ogni anno i due gruppi, quello dei giovani e quello dei giovanissimi, hanno avuto modo di verificare e di approfondire assieme ciò che è stato fatto durante lo scorso anno catechetico.
Il tema di questo campo-scuola ha avuto come parola chiave “I CARE”. Come modello di vita spirituale è stata analizzata la vita e l’operato di Don Lorenzo Milani, mentre le catechesi si sono incentrate, sopratutto, sul concetto del laicato nella Chiesa, con particolare riferimento agli scritti del Concilio. Visitando i posti dove ha vissuto Don Milani abbiamo capito l’importanza del donare agli altri gratuitamente come faceva lui con i suoi alunni e la scelta della povertà che ha accompagnato tutta la sua vita. Anche con la visita della cittadina di Assisi abbiamo avuto tempo di riflettere sulla vita di San Francesco e di Santa Chiara, esempi concreti di umiltà la cui forte amicizia ci ha dato occasione di verificare le nostre amicizie e i nostri rapporti interpersonali. Il campo è stato, inoltre, un momento di svago e di fuga dalla monotonia della vita a casa, oltre che un momento educativo per imparare a condividere con gli altri e a donare senza pretendere nulla. Grazie agli educatori e tutti coloro che anno collaborato anche quest’anno il campo-scuola si è svolto nel migliore dei modi in un clima di fraternità e condivisione.

Fulvio

 

 

 

 

 

Il  28 luglio  siamo partiti per Bevagna, paesino in provincia di Perugina dove abbiamo trascorso il campo estivo, in compagnia dei nostri educatori e amici del post cresima. All’arrivo ci siamo diretti verso il Monastero S. Margherita delle monache agostiniane,  che ci ha ospitati in questa settimana. Le nostre giornate sono trascorse velocemente, grazie a dei fantastici momenti. Abbiamo seguito la storia di Dabulia e dei suoi abitanti, momenti di riflessione nel quale abbiamo parlato di responsabilità e  di capacità di mettersi in gioco e momenti in cui abbiamo svolto tante attività di gruppo e laboratoriali.

Il sabato abbiamo trascorso la nostra giornata ad Assisi. Abbiamo visitato la Porziuncola, la basilica di San. Francesco  e il convento di San. Damiano, dove è vissuta Santa Chiara. La fatica si è fatta sentire,  ma ne è valsa la pena. Abbiamo così avuto occasione di approfondire  le figure dei due Santi Amici per eccellenza.

Le catechesi hanno anche trattato i temi del  perdono, dell’accoglienza e dei  progetti per il futuro. Non sono mancati i momenti di svago, come quando ci siamo incamminati verso la piscina.  Durante il tragitto ha iniziato a piovere ed è stata una grande fatica anche perché la strada era tutta in salita,  ­ma immersi nel verde del bosco l’unica cosa che ci rasserenava era che arrivati li ci saremmo divertiti tutti insieme.

Il giorno in cui sapemmo che suor Mimma sarebbe arrivata,  gli educatori ci dissero di preparare una recita riassuntiva dell’intera storia che ci ha accompagnati durante tutto il campo. Questo progetto ci prese molto e tra risate e conflitti il nostro spettacolo si trasformò in uno spettacolo comico che fece ridere molto gli educatori. Il nostro campo è terminato all’inizio del successivo 3 Agosto, ma state certi che la nostra vita parrocchiale di certo non è finita quest’estate!!!

Cristina

Autore dell'articolo: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.