Facciamo un pacco alla camorra

Durante il campo scuola di quest’anno, organizzato in modo congiunto per i giovani delle comunità parrocchiali di Sannicandro, abbiamo incontrato Tonino de Rosa, l’amministratore di Nuova Cooperazione Organizzata una rete di cooperative
che ha mantenuto l’acronimo Nco, lo stesso di Nuova Carmorra Organizzata, che ha sede in Casal di Principe, stesso paese in cui don Peppe Diana fu ucciso dalla camorra nel 1994, in una villa che fu del numero due del clan dei Casalesi.
Ci ha parlato di giustizia, di rivalorizzazione del territorio e che anche dalle terre più disperate è possibile costruire del buono per restituire beni confiscati alla collettività, bellezza all’ambiente, valore alle tradizioni, dignità alle persone.
Partiti nel 2001 con l’idea di usare fondi della regione Campania per dare alloggio, formazione e lavoro a malati psichiatrici, il consorzio si occupa di gestire le coltivazioni nei terreni confiscati, la trasformazione dei prodotti e la loro commercializzazione.
In particolare vogliamo dare una mano promuovendo il “pacco alla camorra”, un progetto giunto alla 10° edizione. Il pacco non è un pacco vuoto, “una fregatura”, ma un cesto natalizio in cui ogni prodotto racconta la storia di una cooperativa sociale del territorio impegnata nell’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati attraverso il riutilizzo sociale e produttivo di beni confiscati. Un regalo bello, buono e giusto.

Sono disponibili 2 pacchi, quello piccolo da 25 euro contiene una bottiglia di vino, nocciole essiccate, sugo
pronto alla genovese, pasta e biscotti artigianali e quello da 50 euro con in più uno spumante, dei sott’olio,
la passata e delle confettura. Il costo della spedizione di aggirerà intorno ai 2 euro.
Noi giovani dalla sua storia, dalla sua disponibilità abbiamo deciso di dare una piccolo sostegno al loro
progetto; è solo l’inizio di questo incontro sperando che possa crescere nel tempo.
Per chi fosse interessato all’acquisto, stiamo raccogliendo le prenotazioni entro il 10 dicembre
2018 in modo da effettuare un ordine di spedizione unico.

REFERENTI
DOMENICO VESIA
GIOVANNI CAPUTO
ANNA BACCELLIERI

Autore dell'articolo: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.