Archivi categoria: Uncategorized

100 e 40 anni…di emozioni

di Michele

Di ritorno da quella che definirei un’emozione unica. Più di 150.000 persone
per l’A.C., per la nostra associazione.

Sono davvero tante le sensazioni che dovrei riportare qui per rendere
testimonianza alla mia associazione: le parole del presidente Alici, la Santa
Messa, la testimonianza dei nostri Santi e Beati che ci “guardavano” dall’alto
del colonnato, l’incontro con Papa Benedetto…

Ecco di tutte queste cose mi preme, però, sottolinearne almeno uno: il clima
di profonda faternità, il sentirsi in famiglia, la consapevolezza di camminare
tutti insieme verso la santità. Spero che l’onda emotiva del pellegrinaggio ci
aiuti a recuperare questo senso di identità che rende così unica la nostra
associazionee così naturale lo sforza di essere “testimoni degni del Vangelo”
come ci esorta l’assemblea nazionale. Un abbraccio a tutti e buona cammino.

P.s. Le foto della giornata saranno on line presto.

Questo è il link del discorso del Papa
http://assemblea.azionecattolica.net/node/161

Michele

Riflessioni a caldo

di Monica

Stavolta devo proprio dirlo e mi dispiace tanto farlo, perchè non è da me: ieri all’assemblea parrocchiale erano assenti soprattutto i giovani. Capisco tutto, gli impegni di studio e di lavoro, ma sembra quasi che la vita associativa sia la prima (e spesso la sola) ad essere sacrificata quando ci si deve organizzare. E’ stato desolante vedere che ci si impegna tanto, che si investe il proprio tempo per far crescere l’associazione e non ci sono frutti. Io spero tanto che questo sia solo un periodo, perchè se fosse la regola, allora stiamo vendendo solo aria fritta. Scusate la durezza delle parole, ma davvero non riesco a capire questo lassismo.

Penso che non servano molte altre parole. Sono bastate quelle che sono state dette ieri dal nostro Presidente e da coloro i quali sono intervenuti nel dibattito. Bastano i 140 anni dell”AC a dire che il nostro è un progetto di grandissima importanza, è una missione seria, che non può accontentarsi delle mezze risposte ed esige un “si” pieno.

Concludo con queste parole di don Primo Mazzolari, che abbiamo recitato ieri e che dovremmo cercare di fare nostre. Senza mezzi termini.

…Noi ci Impegniamo…

Noi ci impegniamo…
Ci impegniamo noi, e non gli altri;
unicamente noi, e non gli altri;
nè chi sta in alto, nè chi sta in basso;
nè chi crede, nè chi non crede.
Ci impegniamo,
senza pretendere che gli altri si impegnino,
con noi o per conto loro,
con noi o in altro modo.
Ci impegniamo
senza giudicare chi non s”impegna,
senza accusare chi non s”impegna,
senza condannare chi non s”impegna,
senza cercare perchè non s”impegna.

Il mondo si muove se noi ci muoviamo,
si muta se noi mutiamo,
si fa nuovo se qualcuno si fa nuova creatura.
La primavera incomincia con il primo fiore,
la notte con la prima stella,
il fiume con la prima goccia d”acqua
l”amore col primo pegno.
Ci impegniamo
perchè noi crediamo nell”amore,
la sola certezza che non teme confronti,
la sola che basta
a impegnarci perpetuamente.